Apprehension of Beauty

Nel passaggio da Settecento a Ottocento la letteratura è vista come un organismo con dei sistemi che permangono ed altri che evolvono. I generi letterari sono degli “organismi” che “vincono” o “perdono” a seconda dei secoli.

Nel 1759 Burke ci parla del sublime, della creatività, una zona non prendibile dallo sguardo.
Nella trattatistica del Settecento questi argomenti erano “presi” da Longino.
Il discorso del Sublime nel Settecento arriva da Longino; ed il discorso di Burke ci porta al Romanticismo, che è creatività (esito dello sguardo che fugge; l’assenza stimola l’immaginario).

Nel periodo di Blake si guarda ad artisti rinascimentali: egli scarta Raffaello, riproduttore del volto, solo retinico; e predilige Michelangelo che per lui è sublime perché deforma i corpi.
Cristo non è più ascetico, ma condivide i valori dell’umanità.
La deformazione è amplificazione del corpo.

Il Sublime è il soggetto orientato verso il pubblico (quest’ultimo vede il paesaggio e può respingerlo o no).
Solo il soggetto può riconoscere l’anima e la quintessenza della cosa.
È il momento epifanico (= rivelazione) dell’oltre (come dirà Joyce).
Il Sublime è antitetico, parallelo al Bello.

Il Portrait di Joyce è un’autobiografia implicita. Il ritratto è la maschera dell’autore.
Stephen racconta la sua adolescenza, il suo risveglio all’arte, all’autonomia dalla patria, dalla famiglia, dalla religione.
Nel V capitolo a Stephen viene chiesto di diventare prete (= potere), e lui rifiuta.
Questo capitolo è una sorta di saggio estetico sul pensiero di Joyce. La religione è svuotata: da essere anima passa solo alla sostanza, abbandonando la struttura. Joyce ha una religiosità fortissima, ma svuotata della struttura.
L’iter religioso si svolge così: la religiosità è sostituita dall’estetica. Stephen elabora un sistema per arrivare al Bello (attraverso un dialogo immaginario con un amico).
I tre stadi per arrivare al Bello (apprehension of Beauty), ripresi da San Tommaso, sono:

1. INTEGRITAS
2. CONSONANTIA
3. CLARITAS

1: Guardare l’oggetto e coglierlo come una cosa sola; nella moltitudine, distinguerlo.
2: Cogliere l’oggetto per affinità. L’occhio del fruitore si poggia su quella cosa.
3: L’ILLUMINAZIONE. Fase epifanica. Cogliere cosa c’è al di là della cosa. L’apprehension sfugge alla cosa in quanto materiale, tradotta nell’oltre.

Burke parla di astonishment (paralisi).

Lavorando per stadi Joyce costruisce una teoria estetica. Per lui l’estetismo puro è l’arte per l’arte, teoria mutuata da Walter Pater, capostipite di questo principio nella scuola inglese.
Ad esempio, il non finito entra come categoria per i Romantici a differenza dei classici: work in progress.
La poetica del frammento è romantica, il frammento pretende di essere letto come poesia finita, come apice d’intensità.
IL SUBLIME PORTA AL FRAMMENTO: CANCELLARE IL RESTO E OFFRIRE IL MEGLIO.

Il frammento si misura con quello che non c’è, e con il tutto.
È un paradosso: il frammento si misura con l’assenza e con la capacità del lettore che sa riempirla o lasciarla così com’è. Il frammento è quindi work in progress, si entra nella fucina del poeta.

La poesia per la prima volta non si pone più come concettuale, a differenza del Settecento.
Il Sublime è legato ad un linguaggio che non è legato alla traduzione. Ad esempio, Wordsworth vuole rinnovare la lingua dalla sua usura, vuole ritornare al suo significato primario, vuole tornare all’origine, dove le metafore riprendono il loro significato primario (v. Vico).
Wordsworth recupera i semplici, i reietti; vuole andare oltre per riconoscere l’origine.

This entry was posted in books, literature, poetry and tagged , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s